Il Gnerale dei Ghiacci e la sua Titina

Clicca qui sotto per conoscere il Generale:

Omaggio al Generale dei Ghiacci e la sua Titina!

Dalle parole del generale:

“Arrivati, scoprimmo che era un mare ghiacciato… Rimanemmo delusi in qualche modo. lo no, perché per me la cosa più importante era il compimento del volo. Ero il comandante dell’aeronave. Avevo preparato io l’aeronave, tutta la parte aeronautica, ed essendosi risolta ogni cosa soltanto in un volo, io ho avuto la più grande soddisfazione di tutti. Eravamo in 16, tra i quali c’erano l’americano che aveva dato il denaro – Lincoln Ellsworth – e Amundsen che aveva avuto l’idea di fare la spedizione e che era l’esploratore vero e proprio. Se avessimo incontrato terra, lui sarebbe disceso. Invece non trovammo niente. Trovammo un mare ghiacciato. Delusione dal punto di vista dell’esplorazione quindi, non delusione dal punto di vista scientifico perché furono studiati fenomeni nuovi, non previsti nemmeno, tra i quali la formazione di ghiaccio sull’aeronave”.

“Oggi non è più il tempo delle grandi imprese individuali. Una volta c’era Colombo, c’erano grandi imprese, ma compiute da individui, preparate da individui, con poche persone. Oggi questo non si può più fare. Oggi per tentare un’impresa nuova bisogna avere a disposizione migliaia di persone”.